Chirurgia del naso tramite radiofrequenza

Cos'è la chirurgia del naso tramite radiofrequenza

La Radiofrequenza viene utilizzata nel trattamento dell’ipertrofia dei turbinati e nel trattamento di numerose patologie ostruttive.
La rivoluzione apportata da questo tipo di procedura in Otorinolaringoiatria sta nella rapidità dei tempi dell’intervento (ca. 30 min.) e dei risultati immediati, con la riduzione delle cure postoperatorie, nell’essere indolore, nell’anestesia locale, in regime ambulatoriale o in Day Hospital, senza necessità di tamponamento nasale.
Il paziente trattato con la Radiofrequenza può riprendere le proprie attività sia lavorative che sportive già dal giorno seguente all’intervento.
L’intervento viene svolto lavorando al di sotto della mucosa dei turbinati, che svolge le funzioni basilari della respirazione, ovvero il riscaldamento, l’umidificazione e la purificazione dell’aria. Ciò permette di lasciare immutate le sue funzioni, mantenendo inalterata e ottimale l’innervazione sensitiva della mucosa. Il ripristino della pervietà anatomica attraverso questa tecnica fornisce al paziente un miglioramento effettivo della respirazione nasale.

Perché sottoporsi ad una visita ORL da un chirurgo del naso

Molto spesso non ci si rende conto di respirare in maniera non corretta dal naso perché frequentemente il disturbo si accentua durante la notte e può essere causa di disturbi del sonno, russamento e addirittura apnee notturne.
In altri casi l’ostruzione nasale si manifesta con sintomi allergici.
Infatti, nella maggioranza dei casi i disturbi di respirazione sono da ricercare in problemi funzionali di ipertrofia dei turbinati, deviazione del setto, polipi nasali o neoformazioni nella cavità nasale.
I soliti spray decongestionanti danno sollievo temporaneo ma creano assuefazione, di conseguenza se ne aumenta il consumo incrementando però gli effetti collaterali (ipertensione arteriosa, pressione oculare ecc.). Spray antiallergici antistaminici e cortisonici con e senza decongestionanti e medicinali sistemici vasocostrittori possono causare disturbi del sonno, secchezza delle mucose ecc.
L’azione di questi farmaci è sempre rivolta al turbinato e mai al setto deviato.
Una visita ORL completa di microscopia ed endoscopia nasale è in grado di evidenziare tali problematiche e l’Otorino formulerà il piano terapeutico incluso, se necessario, dell’intervento tramite la Radiofrequenza.
Per capire se siete in grado di respirare bene con il naso, potete richiedere una visita ORL con il dott. Thielen attraverso il form di prenotazione o chiamando lo 0680691213.

Perché è importante ripristinare una corretta respirazione nasale

Tra le diverse funzioni cui assolve il naso, il riscaldamento, l’umidificazione e la purificazione, sono essenziali per far pervenire ai polmoni aria nelle condizioni ottimali per essere respirata. Queste funzioni sono svolte in maniera ottimale se le fosse nasali sono simmetriche e i turbinati sono di dimensioni simili tra loro

L’importanza di queste tre funzioni basilari per la respirazione:

  • Riscaldamento e umidificazione: evita che arrivi ai polmoni un’aria fredda o secca, causa di tracheiti e bronchiti
  • Aria pura: polveri o impurità d’altro genere, se non adeguatamente filtrate, espongono a malattie che si rappresentano con secrezioni catarrali abbondanti e una fastidiosa quanto pericolosa persistenza della tosse

Grande importanza riveste in questo contesto l’olfatto – spesso sottovalutato – che con la riduzione della respirazione nasale va riducendosi, compromettendo il nostro benessere ed equilibrio psico-fisico-sessuale.